Lucca Art Fair 2016

Info

Lucca Fiere
Dal 6 al 9 maggio 2016

Dal 6 al 9 maggio, presso il Polo Fiere Lucca, si svolgerà la prima edizione di Lucca Art Fair.
Casa d’Arte San Lorenzo per l’occasione proporrà l’opera di tre “colonne portanti” della sua abituale offerta:
Massimo Barlettani, Roberto Braida e Andrea Gnocchi

 

 

LUCCA ART FAIR è l’evento dedicato all’arte contemporanea in Toscana.
Nato dall’esigenza sempre più forte di creare un tessuto connettivo tra le molteplici esperienze artistiche del territorio, la neo nata fiera d’arte si propone come vetrina per le esperienze toscane e momento di confronto con le altre realtà italiane e internazionali.
In una area in cui sono presenti esperienze culturali importanti, Lucca si presenta come la città ospitante più dinamica e ricettiva per nuovi esperimenti artistici. Non solo.
La centralissima posizione geografica permette alla fiera di essere crocevia tra i centri artistici italiani più attivi e diventare ponte tra le altre esperienza fieristiche e quella zona d’Italia in cui ancora non si hanno esperienze significative di questo tipo.
Ad accompagnare questo nuovo appuntamento, ci saranno eventi collaterali, la zona T.A.Z. (Temporary Art Zone) interamente dedicata alle gallerie d’arte contemporanea ad indirizzo più sperimentale, e i talks, incontri con personalità di punta del panorama culturale italiano, per offrire uno scambio di esperienze e conoscenza che attivi e sviluppi una rete professionale e amatoriale indispensabile per la crescita del sistema artistico contemporaneo.
LUCCA ART FAIR occuperà lo spazio del Polo fieristico di Lucca, già famoso per la sua accessibilità e funzionalità, sede di eventi a carattere internazionale come l’ormai consueto appuntamento con il Lucca Comics.
Attraverso la partecipazione di partner riconosciuti, una seria selezione delle gallerie da parte del comitato organizzativo, servizi a disposizione dei visitatori, LUCCA ART FAIR mette in scena l’inaspettato del mondo dell’arte, creando un imperdibile evento in una regione che sta divenendo il vero laboratorio culturale italiano.

TALKS IN PROGRAMMA
Sabato 7 maggio – Sistema dell’Arte in Toscana, a cura di Adriana Polveroni, giornalista, saggista e direttore Exibart. Dialoghi tra i protagonisti dello scenario contemporaneo toscano con Lorenzo Bruni, critico e curatore indipendente, Base Progetti per l’Arte – Pietro Gaglianò, curatore indipendente, Made in Filandia – Fabio Gori, Fattoria di Celle e Collezione Gori – Vittorio Gaddi, collezionista – Nicola Maggi, fondatore Collezione da Tiffany – Irene Sanesi, presidente Fondazione per le Arti Contemporanee Centro Pecci – Sergio Risaliti, storico dell’arte, curatore, giornalista e consulente mostre Comune di Firenze
Domenica 8 maggio, ore 12.00 – 13:20  – Arte per l’infanzia, l’infanzia nell’arte, a cura di Luca Baraldi, Eurising. Dialoghi sul ruolo dell’arte nell’infanzia, pratiche educative e didattiche attraverso l’arte per lo sviluppo sociale ed economico con Luca Baraldi, Eurising – Ketty Gallon, Scuola Internazionale d’Illustrazione Štěpán Zavřel – Antonella Gioli, Università di Pisa – Umberto Margiotta, Fondazione Collodi – Olimpia Niglio, Business School Sole24ore – Management dell’Arte e Beni Culturali – Fabrizio Silei, scrittore – Ilaria Tuci, Università di Pisa.
Domenica 8 maggio, ore 16.00 – 17.00  – Un artista, un critico, un collezionista, a cura di Parallelo 42, rivista e piattaforma per l’arte contemporanea. Dialoghi al confine tra arte, critica e collezionismo per nuove pratiche di contaminazione con Fabrizio Cotognini, artista, Giovanni Scarzella, imprenditore e collezionista, Antonello Tolve, critico d’arte.
Domenica 8 maggio, ore 17.00 – 18.20 – Conoscere per conservare: una nuova rivista e l’editoria d’arte dopo il 2000, a cura di Giuseppe Maino, direttore di Cities of Memory, International Journal on Culture and Heritage at Risk, coordinato da Donatella Biagi Maino, Università di Bologna e Alessandro Tosi, Università di Pisa. Dialoghi sul ruolo dell’editoria d’arte oggi e presentazione del n. 1 della nuova rivista internazionale Cities of Memory – International Journal on Culture and Heritage at Risk con Umberto Allemandi, Allemandi Editore e Il Giornale dell’Arte – Sante Bagnoli, Jaca Book – Luca Baraldi, comitato scientifico International Journal on Culture and Heritage at Risk – Giovanni Carnevali, Editoriale Umbra – Fabio Lazzari, UTET – Giuseppe Maino, Cities of Memory, International Journal on Culture and Heritage at Risk – Francesca Pacini, Edifir e Cities of Memory – Francesca Fazzi, Maria Pacini Fazzi Editore​, Lucca..

top