Gianfranco Meggiato

Info

Nasce a Venezia nel 1963

Vive e lavora alle Canarie (Spagna)

Ha frequentato l’ “Istituto Statale d’Arte di Venezia” per cinque anni, studiando scultura in pietra, bronzo, legno e ceramica. Invitato dal Comune di Venezia ha esposto le sue opere in età molto giovane in due mostre collettive nel 1979 e 1984 presso la Galleria Comunale Bevilacqua La Masa in Piazza San Marco a Venezia, presentando sculture in pietra e argilla refrattaria. Dal 1998 Gianfranco Meggiato ha partecipato ad una serie ininterrotta di esposizioni, mostre e fiere in Italia e all’estero. Negli ultimi anni Gianfranco Meggiato è stato invitato a partecipare alla 54ma e alla 55ma Biennale di Venezia dove ha esposto nelle partecipazioni nazionali. L’artista e’ inoltre stato presente con esposizioni in: Usa, Canada, Danimarca, Germania, Belgio, Gran Bretagna, Francia, Olanda, Austria, Svizzera, Spagna, Portogallo, Principato di Monaco, Ucraina, Russia, India , Cina , Emirati Arabi, Corea del Sud, Singapore.
Gianfranco Meggiato ha esposto al Museo Correr in Piazza San Marco a Venezia, al Museo degli Strumenti Musicali a Roma, al Palazzo del Senato a Milano, in Piazza Duomo a Pietrasanta e al Museo di Arte Contemporanea di Lucca. Nel 2012 nel contesto di Art Bre a Cap Martin e’ stata creata e presentata al Principe Alberto di Monaco la Sfera Enigma (diametro 4,80 mt. H. 6,00 mt.) che adesso e’ stata posizionata sul porto di Montecarlo. Gianfranco Meggiato e’ Veneziano e le sue opere anche se sono in bronzo sono aperte allo spazio e hanno la leggerezza che solo un artista nato in una citta’ dove il mare si fonde con il cielo poteva dare. L’aria, che entra dentro le sue sculture si impasta con il bronzo quasi a voler dire che spesso le cose piu’ importanti della vita non sono quelle tangibili. Gianfranco Meggiato è convinto che l’uomo sia energia dentro un corpo fisico e che anche lo spazio che ci avvolge sia costituito da energia. Questo spazio-energia entrando nell’opera girevole la fa vivere, pulsare e respirare. Il Maestro Meggiato modeIla le sue opere ispirandosi al tessuto biomorfo che simboleggia il tormentato percorso dell’uomo per trovare se stesso, per trovare la sfera preziosa che è al centro dell’opera e che è dentro ognuno di noi. Ma tutte queste esperienze, spesso scure ed intricate come il tessuto interiore delle sue sculture, sono funzionali ad una nostra crescita interiore. Senza i momenti di crisi non potremmo elevarci, non potremmo cambiare e diventare più forti.
L’opera del Maestro vuole dare proprio questo messaggio, anche in un momento cosi difficile. L’uomo deve credere che puo’ elevarsi, che puo’ crescere, che può cambiare il proprio destino. In questo senso il lavoro di Gianfranco Meggiato si rifa’ al rinascimento italiano dove l’uomo veniva messo al centro dello spazio e della storia. Questo messaggio di speranza, superando tutte le barriere culturali e le diversita’ di razza e religione, da Oriente ad Occidente è apprezzato e condiviso in tutto il mondo.

top