Andrea Gnocchi

Info

Nasce a Gallarate (Mi), nel 1975

Vive e lavora a Gallarate

Andrea Gnocchi è nato nel 1975 a Gallarate (Va).
Inizia la sua formazione artistica fin da bambino nello studio del padre, anch’egli pittore. Frequenta il Liceo Artistico di Busto Arsizio (Va) dove consegue la maturità nel 1993 per poi proseguire diplomandosi, nel 1999, all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano nel corso di Decorazione.
Finita l’Accademia, in concomitanza con la carriera artistica, ha realizzato e allestito stand fieristici in diverse manifestazioni milanesi, ha collaborato come scenografo realizzatore nella creazione di spot pubblicitari e ha realizzato decorazioni d’interni e allestimenti in negozi, locali e privati, creando anche oggetti d’arredamento.
Dopo le varie esperienze ha però capito che la sua strada era quella dell’arte, e dal 2001 diventa artista professionista; inizia a collaborare inizialmente con diversi mercanti d’arte che divulgano il suo lavoro tramite i canali delle fiere passando poi ad essere rappresentato dalle gallerie d’arte, sia nazionali che internazionali, che lo espongono in mostre collettive e personali.

La sua opera viene avvicinata ad importanti marchi del “Made in Italy”, quali Fiat, Ducati, Vespa e Ferrari.
Da anni la catena internazionale Hotel Sheraton, espone in permanenza le opere di Andrea Gnocchi nei propri ambienti.
Tra le mostre personali, ricordiamo: 2006 “Rappresentazioni”, Spazio Zero, Gallarate (Va); 2009 “Ai lati d’Italia”, Galleria San Lorenzo, Milano; 2009 “Istantanee metropolitane”, Studio Legale Rodl&Partner, in collaborazione con Casa d’Arte San Lorenzo, Roma; 2011 “Ritratti di città”, curato da Dialoga Arte, Sheraton Milan Malpensa, Ferno (Va); 2014 “Dalla Neo – Pop al Nuovo Divisionismo”, a cura di Filippo Lotti e Roberto Milani, Sheraton Milan Malpensa, Ferno (Va); 2014 “AperiArte”, FIAT Open Lounge, Milano; 2015 “Iconico”, a cura di Riccardo Ferrucci, Museo Piaggio, Pontedera (Pi).
Molte e degne di nota anche le mostre collettive a cui Gnocchi ha partecipato.
Nel 2005 espone in “What’s happen?”, Castello Ducale S. Agata dei Goti, Benevento e “Love is…artisti raccontano l’amore”, Sala Nevera di Casa Moranti, Saronno (Va).
Nel 2006 è alla prima edizione di “ArteArredo” alla Galleria d’arte 18 di Bologna e realizza delle video proiezioni, “Eco Visual Art”, per l’evento Saronno Music e Sport Village.
Del 2007 le mostre: “Il sentimento della città”, Galleria Previtali, Milano; “Un altro paesaggio”, Galleria Entroterra, Milano; “Icona oggi”, Sala Nevera di Casa Moranti, Saronno (Va); “Polimateria – Colla, Forbici e pittura”, Galleria Entroterra, Milano; “Gnocchi – tre generazioni a confronto”, Villa Delfina, Gallarate (Va).
Nel 2008 partecipa a “Entroterra italiano” alla Galleria Entroterra di Milano, “Automobilart” alla Casa d’Aste lègor di Montreal (Canada), “Impatto_arte luogo+relazioni” (finalista del premio ARTEINGENUA 2008) al Castello di Brescia, “Architetture sensibili”, presentato da Casa d’arte San Lorenzo al Castello di Rivara a Torino e “Atto primo_Arteingenua” alla Galleria Guido Iemmi di Milano.
Nel 2010 è presente in “Viaggiatori sedentari” alla Galleria Entroterra di Brescia, “Mangia le prugne” a Villa Erba di Como, “Love for sale” al Castello di Monteruzzo di Castiglione Olona (Va), “La trilogia del colore: Rosso” alla Galleria San Lorenzo di Milano.
Nel 2011 lo troviamo a Milano nella mostra dei finalisti “Premio Arte 2011” al Palazzo della Permanente, alla mostra dei finalisti al “Wannabee Prize 2011” della Wannabee Gallery e, nella stessa galleria, a “Sotto l’albero”. Del 2011 anche le due mostre al Graalspazioarte di Pavia: “L’arte della velocità: motori tra mito e storia” e “Metropolis, il mito della modernità”. Sempre nello stesso anno alcune sue opere sono inserite nella scenografia del programma di Ale e Franz “Buona la prima”, in onda su Italia1.
Nel 2012 “Talk so loud” al MILS Museo delle Industrie e del Lavoro di Saronno (Va).
Del 2013 “Se una notte d’estate un viaggiatore” alla Wannabee Gallery di Milano. Nello stesso anno partecipa al 64° “Premio Michetti 2013 – La bellezza necessaria” al Mu.Mi. Museo Michetti di Francavilla al Mare (Ch).
Nel 2015 “L’evoluzione Bio-logica dell’arte” a cura di Roberta Macchia al Como Business Center (Padiglione Italia – EXPO Milano 2015).
Già importanti collezioni sia pubbliche che private ospitano lavori dell’artista.
Gnocchi vive e lavora nella sua città natale.

Continua a leggere

OPEREimg_30

top